PersonaggiPrimo Piano

Sharon Stone: il libro autobiografico della femme fatale oggi in uscita

L'attrice si racconta tutta d'un pezzo, senza censure

Sharon Stone si racconta in un libro autobiografico, Il bello di vivere due volte (Rizzoli), da oggi disponibile in Italia. L’attrice svela particolari della vita inediti, che ci fanno conoscere davvero chi è lei come persona e cosa ha vissuto durante la sua infanzia. Una vita complessa, che nasconde retroscena bui e scioccanti.

Sharon Stone libro autobiografico: che cosa racconta l’attrice

Nella sua opera, Sharon Stone si apre come non aveva mai fatto prima d’ora. L’attrice ha scritto questo libro di suo pugno, a New York, dedicandosi fino a dodici ore al giorno,  non appena aveva un momento libero dai set. La grande diva rivela di essere cresciuta in una piccolo paese della Pennsylvania chiamato Meadville, insieme alla sorella Kelly e i due fratelli.

Tra le pagine si trapela in Sharon Stone un senso di sgomento e consapevolezza delle tante difficoltà e traumi vissuti. L’attrice, ad esempio, è stata testimone di un evento traumatico che ha visto coinvolti il nonno e la sorella. Sharon Stone ha dovuto oltrepassare situazioni pressanti, non solo nella vita familiare, ma anche durante la sua carriera, come quando aveva girato la famosissima scena di Basic Instinct. L’attrice ha sempre affermato di essere stata ingannata dal regista. Quest’ultimo le aveva assicurato di non calare la videocamera troppo in basso, cosa che andò – come sappiamo bene – diversamente.

E ancora, sulla sua vita privata, Sharon Stone ha raccontato della sua lunga permanenza in ospedale – nel 2001 – quando è stata ricoverata d’urgenza per un ictus e un’emorragia subaracnoidea. L’attrice rivela di essere stata proiettata a un certo punto in una dimensione di premorte e di aver visto sua nonna Lela defunta. L’attrice scrive che è stata proprio sua nonna ad aiutarla a superare la terapia intensiva. Sharon Stone ha sempre oltrepassato i suoi limiti, si convertita al buddismo e ha adottato tre bambini, dopo aver scoperto che per una patologia autoimmune non le permetteva di avere figli.

Back to top button
Privacy