Anne Hathaway: “Per Il Diavolo veste Prada ero la nona scelta”

A distanza di 15 anni dall'uscita, Anne Hathaway ha rivelato la verità dietro il film che la fece diventare una star

Era ormai il lontano 2006, quando Il Diavolo veste Prada ha fatto la sua comparsa sul grande schermo. Tratta dall’omonimo romanzo di Lauren Weisberger, la pellicola segue le vicende di Andrea “Andy” Sachs. Neolaureata priva di esperienza, si ritrova a diventare la seconda assistente di Miranda Priestly, la direttrice di una tra le più influenti riviste di moda, Runway. Interpretata da Anne Hathaway, Andy mostra man mano il suo talento innato, che la aiuta a entrare nelle grazie di Miranda.

Il film si avvale di un cast di grande spessore. Tra tutti, spicca il nome di Meryl Streep, che ricopre il ruolo della tirannica Miranda. Ma, a tenerle testa troviamo Anne Hathaway, nelle vesti della protagonista della vicenda: un connubio perfetto, che sul grande schermo ha dato ottimi frutti. Eppure l’attrice, all’epoca 23enne, non è stata la prima scelta per Il Diavolo veste Prada, neppure la seconda, bensì la nona.

Il Diavolo veste Prada, Anne Hathaway sorprende con la sua confessione

Diretto da David Frankel, Il Diavolo veste Prada ha riscontrato un grande successo di pubblico e di critica, ottenendo anche due nomination nel corso dei Premi Oscar 2007. Tra i punti di forza della pellicola, sicuramente rientra il cast selezionato minuziosamente. Tuttavia, pare che Anne Hathaway stessa non rientrasse nel novero delle attrici prese seriamente in considerazione.

Ospite virtuale, in occasione del talent show Drag Race, l’attrice Premio Oscar nel 2013 per Les Misérables, ha rivelato ciò che non ci saremmo mai aspettati. Uno dei concorrenti della trasmissione le ha domandato, infatti, se ci fosse stato un ruolo per il quale ha dovuto faticare molto, prima di ottenerlo. Anne Hathaway ha dunque rivelato: “Ti do uno scoop… io ero la nona scelta per Il Diavolo veste Prada, ma alla fine ce l’ho fatta! Quindi resistete, non arrendetevi mai!

La confessione ha lasciato di stucco i presenti. Era noto che la produzione, all’epoca, avesse preferito, per il ruolo di Andy, Rachel McAdams. Reduce dal successo de Le pagine della nostra vita, era l’attrice del momento. Tuttavia, il suo rifiuto, dovuto al fatto che non volesse partecipare a una grande produzione hollywoodiana, fu decisivo per la carriera di Anne Hathaway. Il suo nome riuscì, all’epoca, a imporsi sopra quello di altre candidate, di cui non ha rivelato l’identità, rendendola la protagonista de Il Diavolo veste Prada. E, forse, nessun’altra avrebbe potuto interpretare Andy così come lo ha fatto lei.

Exit mobile version