Troy, Brad Pitt e il duro allenamento per “diventare” Achille

In prima serata su Rete 4 il colossal epico con Brad Pitt che mise a dura prova l'attore

In onda stasera in prima serata su Rete 4, Troy è il colossal epico che ripercorre le vicende narrate da Omero nell’Iliade. Diretto da Wolfgang Petersen, il film si avvale di un cast stellare, tra cui Brad Pitt, nei panni del leggendario Achille, oltre a Orlando Bloom e Eric Bana, nei rispettivi ruoli di Paride ed Ettore. Distribuita in sala cinematografica nel 2004, la pellicola riscontrò un buon successo di pubblico, arrivando a sfiorare i 500 milioni di dollari.

Tuttavia, pare che la lavorazione di Troy non fu particolarmente semplice. A tal proposito, proprio Brad Pitt ha ricordato, tempo fa, che entrare nei panni del “Pelide” Achille non fu un’impresa da niente. Il divo hollywoodiano dovette infatti lavorare molto per ottenere quella forma fisica che abbiamo potuto ammirare. Ecco in che modo.

Troy, Brad Pitt ha dovuto sottoporsi a un duro allenamento per interpretare Achille

Accecato dall'”ira funesta che inflisse infiniti lutti agli Achei“, Achille riuscì a porre fine alla leggendaria guerra narrata da Omero nel suo poema epico. Liberamento ispirato alla suddetta opera, Troy ne ripropone sul grande schermo una versione più spettacolarizzata, con Brad Pitt nei panni dell’eroe letterario.

Nella pellicola l’interprete statunitense mostra una forma fisica invidiabile, paragonabile alla perfezione delle statue greche. Tuttavia, ottenere quell’aspetto non è stato semplice per Brad Pitt. Il divo hollywoodiano ha infatti dovuto sottoporsi a un duro regime di allenamento, iniziato 6 mesi prima delle riprese di Troy. Squat e tavola oscillante per definire le gambe erano diventate, per questo, parte della sua routine quotidiana. Sicuramente l’attore partiva già da una base ben formata: Pitt aveva già mostrato un’ottima prestanza fisica in occasione di Fight Club del 1999. Sta di fatto che gli esercizi, che si concentravano sulla parte inferiore del corpo, avevano lo scopo di risolvere la questione delle gambe più “sottili”, rispetto al busto.

Per cinque giorni a settimana, a ritmi folli, Pitt affrontò il duro allenamento arrivando a mettere su ben 7 chili di massa muscolare. Non solo: per poter dare il massimo durante il training, l’attore smise anche di fumare in quel periodo. I risultati comunque sono stati evidenti a tutti: Troy ha messo in luce il frutto di quel lavoro. E anche stasera, in prima serata su Rete 4, potremo ammirarlo ancora una volta.

Exit mobile version