PersonaggiPrimo Piano

Harry Potter, Rupert Grint ammette: “Ho visto i primi tre, dopo ho smesso”

Ex Ron Weasley, l'attore britannico ha confessato di non aver visto tutta la saga che lo ha reso celebre

Chiunque sia nato negli anni Novanta può dire di aver vissuto appieno la storia di Harry Potter. Poco importa essere fan o meno: le vicende del maghetto hanno cambiato per sempre il modo di intendere il fantasy. Indubbiamente tra le saghe più redditizie del genere, l’opera nata dalla penna di J. K. Rowling continua a destare curiosità, anche dopo 24 anni dalla prima pubblicazione.

Harry, Ron, Hermione e il resto dei personaggi immersi nel fantastico universo narrativo potrebbero tornare a vivere grazie a una nuova serie. A esprimersi a riguardo è intervenuto Rupert Grint. Noto per la sua interpretazione di Ron Weasley, migliore amico di Harry Potter, ha ammesso di essere curioso di assistere al progetto. Continuando a parlare della saga che l’ha portato alla ribalta, l’attore britannico ha inoltre fatto una confessione che ha spiazzato tutti: il celebre Ron Weasley non ha visto tutti i film della serie.

Harry Potter, Rupert Grint confessa di non aver visto tutti i film della saga: le sue parole

Per dieci anni, dal 2001 al 2011, lo abbiamo visto nei panni dell’impacciato Ron Weasley. Il migliore amico di Harry Potter è stato indubbiamente tra i personaggi più apprezzati della saga. Una saga che, a detta sua, non avrebbe neanche visto. Stando infatti ad alcune dichiarazioni trapelate nelle ultime ore, Rupert Grint è tornato a parlare degli otto film che l’hanno reso celebre.

L’attore ha vuotato il sacco, affermando di non averli visti tutti: “Ho probabilmente visto i primi tre, ma dopo ho smesso. Ma ora ho una figlia, probabilmente dovrò vederli con lei”– ha confessato l’ex Ron Weasley, che dunque si sarebbe fermato a Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, diretto nel 2004 dal quattro volte Premio Oscar Alfonso Cuarón. Un duro colpo da incassare per i fan della saga, increduli dinanzi alle parole di Grint.

L’attore ha poi proseguito, parlando della tanto chiacchierata serie in progetto per HBO Max. Sebbene Warner Bros., rispondendo a The Wrap, abbia smentito il progetto, in molti continuano a pensare che in effetti lo show potrebbe, un giorno, prendere vita. A tal proposito, Grint avrebbe affermato: “Sarebbe strano se fosse una continuazione della saga. Mi sento stranamente piuttosto protettivo nei confronti di quel personaggio. […] Se avesse al centro un altro gruppo di amici, immagino però sarebbe interessante“. Insomma, sì alla serie su Harry Potter purché abbia altri protagonisti.

Back to top button