Emmy 2020 vincitori: Schitt’s Creek da record, Watchmen miglior miniserie

Si è conclusa la serata più importante nell’ambito del panorama della televisione americana: quella in cui vengono assegnati gli Emmy Awards, equivalente degli Oscar per il piccolo schermo. Presentata da Jimmy Kimmel, la cerimonia di premiazione degli Emmy 2020 si è svolta in modalità virtuale a causa del Coronavirus, la cui diffusione ancora non consente il normale svolgimento di eventi di questo tipo. I vincitori dei riconoscimenti hanno quindi tenuto i loro discorsi di ringraziamento collegato da casa, da remoto.

Trionfano Schitt’s Creek e Watchmen

Tra i grandi vincitori degli Emmy 2020 c’è sicuramente Schitt’s Creek, serie televisiva canadese ideata da Eugene Levy che ha stabilito un record nella storia dei prestigiosi premi della televisione americana. Ancora inedita in Italia, la produzione si è aggiudicata tutti i riconoscimenti inerenti al genere comedy – 7 in tutto – fra cui l’ambitissimo premio per la Miglior serie comedy. Altra grande vincitrice della serata è la miniserie Watchmen, che è riuscita a conquistare ben 11 statuette, tra cui quella per la Miglior miniserie. Resta in casa HBO – 30 vittorie totali – anche il premio per la Miglior serie drammatica, vinta da Succession. Netflix si ferma invece a 21 riconoscimenti.

Emmy 2020: tutti i vincitori

Ecco, di seguito, la lista di tutti i vincitori degli Emmy 2020:

  • Miglior serie drammatica: Succession
  • Miglior serie comedy: Schitt’s Creek
  • Miglior miniserie: Watchmen
  • Miglior attore di una serie drammatica: Jeremy Strong – Succession
  • Miglior attrice di una serie drammatica: Zendaya – Euphoria
  • Miglior attore di una serie comedy: Eugene Levy – Schitt’s Creek
  • Miglior attrice di una serie comedy: Catherine O’Hara – Schitt’s Creek
  • Miglior attore non protagonista di una serie drama: Billy Crudup – The Morning Show
  • Miglior attrice non protagonista di una serie drama: Julia Garner – Ozark
  • Migliore attore non protagonista di una serie comedy: Daniel Levy – Schitt’s Creek
  • Miglior attrice non protagonista di una serie comedy: Annie Murphy – Schitt’s Creek
  • Miglior attore in una miniserie o film-tv: Mark Ruffalo – I know This Much is true
  • Miglior attrice in una miniserie o film-tv: Regina King – Watchmen
  • Miglior attore non protagonista in una miniserie o film-tv: Yahya Abdul-Mateen II – Watchmen
  • Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film-tv: Uzo Aduba – Mrs. America
  • Miglior regia per una serie drama: Andrij Parekh – Succession (episodio “Hunting”)
  • Miglior regia per una serie comedy: Andrew Cividino e Daniel Levy – Schitt’s Creek (episodio “Happy Ending”)
  • Miglior regia per una miniserie o film-tv: Maria Schrader – Unorthodox
  • Miglior sceneggiatura per una serie drama: Jesse Armstrong – Succession (episodio “This is not for tears”)
  • Miglior sceneggiatura per una serie comedy: Daniel Levy – Schitt’s Creek (episodio “Happy Ending”)
  • Miglior sceneggiatura per una miniserie o film-tv: Damon Lindelof e Cord Jefferson – Watchmen (episodio “This Extraordinary Being”)

Commenti

commenti