Oscar 2021, Miglior film straniero: la scelta del film italiano

È iniziato il countdown per gli Oscar 2021. La cerimonia di premiazione della 93esima edizione dei più ambiti tra i premi legati al mondo del cinema avrà luogo il 25 aprile 2021, a Los Angeles. La data è stata posticipata rispetto a quella originaria, che era inizialmente prevista per il 28 febbraio. La scelta è stata presa dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences dopo una riunione convocata in seguito ai rallentamenti che, in tutto il mondo, l’industria cinematografica ha subito a causa del Coronavirus. L’annuncio delle nomination è invece previsto il 15 marzo 2021.

I film italiani agli Oscar 2021

È tempo quindi, per l’Italia, di iniziare a designare il film che concorrerà agli Oscar 2021 per la categoria Miglior film straniero (International Feature Film Award). A decidere il prescelto sarà l’Anica – Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Multimediali – che dovrà basarsi sulle candidature che riceverà nei prossimi mesi. I film che concorreranno avranno un solo vincolo: quello di aver avuto la prima distribuzione in Italia tra il 1° ottobre 2019 e il 31 dicembre 2020. Si tratta di una finestra più ampia rispetto a quella a cui siamo stati abituati negli anni passati. Questo è dovuto alle conseguenze che la pandemia ha causato nel mondo dell’industria cinematografica.

La procedura di selezione

Le candidature dei film italiani che vorranno concorrere agli Oscar 2021 dovranno pervenire all’Anica entro e non oltre il 12 novembre 2020. La Commissione di Selezione visionerà i titoli candidati. Dopodiché, si dovrà riunire per la designazione della pellicola da portare come bandiera italiana alla 93esima edizione dei premi cinematografici. Entro martedì 1° dicembre 2020, l’Anica dovrà quindi comunicare all’Academy of Motion Picture Arts and Sciences la sua scelta. Poi non resterà che incrociare le dita fino al 15 marzo 2021. In questa data, infatti, verranno comunicate le nomination e si saprà se l’Italia sarà entrata in cinquina. Lo scorso anno l’Anica aveva scelto Il traditore di Marco Bellocchio, che però non era poi stato selezionato dall’Academy.

Commenti

commenti