Addio a Agnès Varda, regista pioniera della Nouvelle Vague

E’ morta all’età di 90 anni, Agnès Varda, la regista della Nouvelle Vague. La cineasta è scomparsa nella notte tra giovedì 28 marzo e venerdì 29 marzo, a Parigi. Ad annunciare la morte sono stati i famigliari e lo staff della regista che hanno dichiarato quanto segue: “La regista e artista Agnès Varda è morta nella sua casa giovedì a causa di un tumore. A circondarla c’erano la sua famiglia e le persone amate“.

Il cinema mondiale piange Agnès Varda

Agnès Varda, nata in Belgio da padre greco e madre francese nel 1928, è stata una dei pionieri della Nouvelle Vague. Il movimento cinematografico francese nato sul finire degli anni cinquanta, rivoluzionò il cinema europeo e mondiale.

Agnès Varda nella sua produzione  ha spesso raccontato le complessità dell’animo femminile e dei rapporti di coppia. La critica la definì così “la prima regista femminista“. Di questa produzione fa parte Il verde prato dell’amore che ottenne  l’Orso d’argento, gran premio della giuria al Festival di Berlino.

La cineasta inoltre è stata la prima donna a ricevere l’Oscar alla carriera ed essere candidata all’Academy Award nello stesso anno, per il suo documentario Visages Villages. Al festival di Berlino di quest’anno è stato presentato il suo ultimo lavoro, Varda par Agnès – Causerie;  un’ autobiografia in forma di documentario.

Commenti

commenti