Pino Caruso è morto, addio all’attore siciliano. E’ stato un pioniere della comicità palermitana

Pino Caruso ci ha lasciato. L’attore, nato a Palermo, è morto ieri pomeriggio a 84 anni nella sua casa nei pressi Roma. “Era malato da diverso tempo“, dice la moglie, “ma se ne è andato sereno“. I funerali si svolgeranno domani.

Pino Caruso, protagonista della comicità siciliana

Nato a Palermo, il 12 ottobre 1934, Caruso aveva debuttato nel mondo dello spettacolo al Piccolo Teatro di Palermo il 16 marzo 1957 con un breve ruolo in “Il giuoco delle parti” di Luigi Pirandello. Nel 1965 si trasferisce a Roma e nel 1967 per il Bagaglino debutta al Teatro Nuovo di Milano con lo spettacolo Pane al Pino e Pino al Pino di Castellacci e Pingitore.

Nel 1968 viene scritturato dalla Rai. Tra i lavori più recenti c’è la partecipazione a partire dal 2002 tra i protagonisti della fiction Carabinieri di Canale 5 per due stagioni, interpretando il maresciallo Giuseppe Capello, uscendo di scena andando poi in pensione.

Le dichiarazioni del sindaco Leoluca Orlando

Palermo perde un concittadino straordinario, un uomo, un artista che ha contribuito alla rinascita della città, con la sua cultura, la sua ironia, la sua sagacia. Proprio negli anni della rinascita – aggiunge – dopo le terribili stragi del ’92, contribuì con la sua forza e le sue idee a dare speranza ai palermitani e alla città: sue furono grandi intuizioni che sono rimaste nella tradizione culturale della città, come quella di un Festino che divenisse anche momento di spettacolo e gioia, oltre che di riflessione e fede. Lascia in tutti noi un grande dolore, ma certamente anche l’orgoglio di averlo conosciuto e di aver condiviso un pezzo importante della nostra strada“.

 

Commenti

commenti