Il Primo Re diventa una serie tv … in latino

Il Primo Re di Matteo Rovere diventerà presto una serie tv! Grazie ad un accordo tra Groenlandia (società produttrice del film di Rovere) e Cattleya di Riccardo Tozzi, il film diventerà una serie tv in dieci puntate.

Il titolo, stando alle ultime indiscrezioni, sarà Romolus e racconterà alcune delle vicende che fanno da sfondo alla fondazione di Roma. “Il mondo sarà quello di Il primo re ma non racconteremo la storia del film” spiega Riccardo Tozzi. E ancora: “Raccontiamo i presupposti della fondazione di Roma, un arco che potrebbe dare corso a più stagioni in periodi diversi ma più di questo non posso dire”.

Per il momento non ci sono grandi nuove notizie se non quella confermata dallo stesso Riccardo Tozzi in un’intervista su Badtaste, di riutilizzare il protolatino.

stiamo valutando la possibilità di girarla tutta in quella lingua. Ma non è ancora una decisione presa, anche perché potremmo anche fare due versioni, una sottotitolata e una doppiata. Questo tipo di serialità internazionale moderna ha totalmente sdoganato l’uso del sottotitolo, il pubblico lo accetta. Basti pensare alla nostra Gomorra che è seguita con i sottotitoli in tutti i paesi del mondo e anche in molti luoghi d’Italia!”

Mancano tuttavia anche dei chiarimenti in merito al canale in cui verrà rilasciata (Sky?), ma soprattutto la scelta del cast. Vedremo nuovamente, ma questa volta sul piccolo schermo, i bravissimi Alessandro Borghi e Alessio Lapice? O verrà dato spazio a volti nuovi? Chi lo sa. Noi aspettiamo nuove notizie su questa serie tv che con tutta probabilità approderà in tv nel 2021.

 

Commenti

commenti