Amazon Prime Video: i film e le serie tv da non perdere a dicembre

Per chi ancora non lo sapesse, gli iscritti al servizio di Amazon Prime può usufruire direttamente anche di Amazon Prime Video, un catalogo molto ampio di film e serie tv da guardare in streaming. I contenuti interessanti sono tanti, al punto da rischiare di perdersi i più meritevoli. Per evitare che ciò accada, vi proponiamo una selezione degli imperdibili attualmente a disposizione.

 

Prime video: i film

Proprio non sapreste cosa guardare stasera? Per quanto riguarda i film, le proposte spaziano dal thriller mozzafiato alla commedia per tutta la famiglia. Ecco alcuni consigli di cinema, novità o titoli da ripassare assolutamente:

AMMORE E MALAVITA

I Manetti Bros. dichiarano apertamente il loro amore per Napoli con questa commedia/musical/parodia che ha vinto ben tre Nastri d’Argento e cinque David di Donatello. La loro Musa Giampaolo Morelli interpreta Don Vincenzo Strozzalone, il ‘re del pesce’,un boss camorrista che scampa a un attentato e decide di cambiare vita. Braccato da criminali e polizia, si finge morto per cominciare una nuova vita. Al suo fianco c’è la moglie Maria, una cinefila che trova la risoluzione a tutto nelle trame dei film, e i fedeli Ciro e Rosario, che invece di aiutare complicano di molto la situazione;

FACCIAMOLA FINITA

Con James Franco, Jonah Hill, Seth Rogen e  Jay Baruchel, questa commedia del 2013 tende a subire un pregiudizio negativo che non si merita. Il canadese Jay Baruchel si reca a Los Angeles per trascorrere un weekend in compagnia dell’amico di vecchia data Seth Rogen. Verso sera, Seth lo trascina ad una festa piena di celebrità a casa di James Franco, ma ecco che accade l’impensabile. Le colline di L.A. vanno a fuoco, la popolazione viene risucchiata in massa nelle viscere della terra e i pochi sopravvissuti. Barricati nella villa di Franco, devono cercare di capire come dividersi le riserve di cibo e riscattarsi da vizi e crimini per poter aspirare alla salvezza eterna;

HOT FUZZ

Classico della comicità britannica, è interpretato da Simon Pegg e Nick Frost, i geni della risata made in UK. Nicholas Angel incarna lo stereotipo del poliziotto secchione e un po’ pedante che, con la scusa di una promozione a sergente, viene inviato in un paesino di poche anime a 250 Km da Londra. La sua missione più complessa sembra tenere a bada gli ubriachi molesti e invece una serie di morti all’apparenza accidentali lo fa mettere sunito all’opera;

FIGHT CLUB

Brad Pitt e Edward Norton sono i protagonisti della trasposizione cinematografica del romanzo cult di Chuck Palahniuk tutta machismo e botte. David Fincher dirige le vicende dei due uomini che si trovano coinvolti in una spirale di violenza che lascia senza fiato. Il Fight Club è un luogo in cui ci si picchia per sfogarsi e migliorare se stessi, seguendo alcune regole ferree. Un film che sicuramente avete visto ma che vale sempre la pena di rivedere;

DISTRICT 9

Un film del 2009 diretto da Neill Blomkamp, co-sceneggiato in collaborazione con Terri Tatchell e prodotto da Peter Jackson. Ispirato da fatti storici avvenuti in Sudafrica durante l’apartheid in un’area residenziale di Città del Capo denominata District Six, tratta in un contesto fantascientifico argomenti quali la xenofobia e la segregazione razziale, applicati dagli umani ad una popolazione di profughi alieni. La pellicola, che ha ottenuto quattro candidature ai Premi Oscar, tra cui miglior film, è basata sul cortometraggio “Alive in Joburg”, diretto dallo stesso Blomkamp nel 2005.

Prime video: le serie tv

Anche per quanto riguarda le serie tv i titoli sono molti e rappresentano una grande varietà di generi. Vediamone alcuni:

HOMECOMING

Julia Roberts è protagonista di questa serie thriller nata dal genio di Sam Ismael. Perfetto da consumare in un weekend di pioggia da passare sul divano, nelle sue dieci puntate da circa mezz’ora l’una si articola la storia di Heidi Bergman. Tra un passato di consulente presso Homecoming, un centro di supporto per soldati di ritorno da missioni di guerra, e un presente da cameriera in una tavola calda, la donna sembra non ricordare nulla. Quando un agente del Dipartimento della Difesa si presenta da lei per un’indagine in corso, Heidi capisce che è arrivato il momento di ricostruire gli anni precedenti;

THE ROMANOFFS

Dall’ideatore di Mad Men, Matthew Weiner, The Romanoffs è una serie incentrata sulle storie di otto individui convinti di essere gli attuali discendenti della famiglia Romanov, l’ultima dinastia imperiale che governò la Russia tra il 1613 e il 1917. Una serie antologica, ogni episodio racconta una storia indipendente con personaggi di volta in volta diversi. Una curiosità: la serie è stata girata a Costanza, municipio della Romania situato sulla sponda occidentale del Mar Nero e non in Russia come si pensa;

THE OFFICE

La versione americana di una serie cult dei nostri tempi. Con Steve Carell, John Krasinski, Jenna Fischer, Mindy Kaling, Ed Helms e molti altri, racconta le vicissitudini di un gruppo d’impiegati intenti a non perdere il proprio posto di lavoro mentre quotidianamente risolvono beghe e intrighi da ufficio. Inoltre, trascorrono le loro giornate vessati dallo humor fuori luogo del proprio capo. Le risate sono assicurate;

CRISIS IN SIX SCENES

Woody Allen scrive, dirige e interpreta questa serie ambientata negli anni ’60. A New York sono in corso le proteste per la guerra in Vietnam ma una coppia della classe media cittadina non se ne cura troppo, almeno fino al giorno in cui una strana ospite di orientamento radicale, si trasferisce a casa loro. Le interpreti femminili in queste sei puntate sono Rachel Brosnahan e Miley Cyrus;

FLEABAG

Adattamento dall’omonimo spettacolo di Edimburgo del 2013 di Phoebe Waller-Bridge che ha vinto il primo premio Fringe. L’idea iniziale del personaggio di Fleabag è nata da una sfida con un amico, in cui la Waller-Bridge era stata costretta a creare uno sketch per un evento di stand-up comedy di 10 minuti. La serie racconta di una giovane donna londinese sessualmente emancipata e della sua vita problematica dovuta a una famiglia disfunzionale e alle difficoltà economiche legate alla gestione di una caffetteria a tema porcellino d’India.

Commenti

commenti