Netflix fa pulizia: ecco i contenuti in scadenza a dicembre

Al via dal 4 dicembre l’operazione pulizia che vedrà l’eliminazione dal catalogo di Netflix di alcuni contenuti che purtroppo non sarà più possibile vedere accedendo alla piattaforma, almeno per il momento. Il sacrificio però non sarà del tutto vano, visto che lo scopo è proprio fare spazio alle novità in vista dell’inizio di un nuovo anno.

Potremmo prenderlo come un invito ad approfittare degli ultimi giorni che rimangono per imparare a conoscere titoli e generi che magari non abbiamo mai considerato. Oppure per riguardare qualcuno dei nostri preferiti prima che sia troppo tardi. Per tutta la prima metà del mese di dicembre Netflix ha programmato l’eliminazione dal proprio catalogo dei contenuti in scadenza. Consoliamoci: è sicuro che tanti ne toglie ma almeno altrettanti ne aggiunge, soprattutto in questo mese di uscite natalizie. Vediamo in dettaglio il calendario dei saluti:

Martedì 4 dicembre:

  • Jules e Dolores: protagonista di questa commedia drammatica è la star afro-brasiliana Tais Araujo. Diretta dal regista Caito Ortiz racconta la storia del furto del trofeo della Coppa del Mondo nel 1983 in Brasile. Il fatto accadde oltre un decennio dopo che il paese era stato autorizzato a tenere la statuetta per un tempo indefinito quando vinse la coppa per la terza volta, nel 1970. Gli appassionati di calcio sapranno che il trofeo placcato in oro non è mai stato ritrovato e un’ipotesi è che sia stato fuso dai ladri. Ortiz e il co-sceneggiatore Lusa Silvestre, dunque, sono liberi di immaginare cosa fosse realmente successo alla coppa…

Giovedi 6 dicembre:

  • La cuoca del Presidente: biografia francesce del 2013, è la storia di Hortense Laborie che cucina per gli operai impegnati in una missione in Antartico. Ruvida e riservata, Hortense è una cuoca sopraffina che ha lasciato molti anni prima la sua fattoria nel Périgord per accettare un ruolo prestigioso all’Eliseo, dove si è presa cura della dieta del Presidente. Nonostante le insistenze di collaboratori e amici, Hortense non ama parlare di quegli anni e si rifugia in cucina a preparare un’ultima cena prima di ripartire di nuovo alla ricerca di una terra che possa accogliere lei e la sua coltivazione di tartufi;
  • No filter: Grazie all’aiuto di un medico cinese, una donna in preda a dolori scopre di poter guarire solo cominciando a esprimersi senza inibizioni. Sotto la regia di Nicolas Lopez, Paz Bascuñán, Antonio Quercia, Paulo Brunetti interpretano questa commedia tutta spagnola.

Sabato 8 dicembre:

  • Pirate’s Passage: cartone animato ambientato in Nuova Scozia. Un ragazzo perseguitato da un gruppo di bulli e con problemi finanziari in famiglia viene aiutato da un misterioso capitano;
  • La Luciernaga: una regia al femminile per questo film colombiano firmato da Ana Maria Hermida. Dopo la morte del fratello, Lucia trova conforto in Mariana, la fidanzata del giovane. Sebbene non si conoscano, formano lentamente un profondo legame, condividendo storie e aneddoti sull’uomo che entrambe in maniera diversa amavano. Finendo con l’innamorarsi, Lucia si ritrova a un bivio, dovendo scegliere tra la vecchia vita con il marito e il nuovo amore.

Domenica 9 dicembre:

  • Notting Hill: film cult, non ha bisogno di presentazioni. Ambientato nell’omonimo quartiere di Londra, è una commedia che narra la storia d’amore tra la star del cinema amenricano Anna Scott,Julia Roberts, e il libraio inglese William Thacker, Hugh Grant;
  • Ghostbusters: quando Manhattan è invasa dai fantasmi, quattro donne ingegnose formano una squadra per dare la caccia alle malefiche apparizioni e impedire l’apocalisse.

Martedi 11 dicembre:

  • Maria – Faith in womanhood: si tratta di un documentario girato per far conoscere l’importanza che Maria Vergine ha per le donne latinoamericane e i tanti modi in cui la sua figura ne influenza la vita e la fede;
  • Il rapporto Santiso: thriller lationoamericano con Viviana Saccone, Carlos Belloso e Leonora Balcarce. Anni dopo la misteriosa scomparsa della figlia in Iraq, un reporter psicologicamente fragile interrompe le cure mediche e si avventura nel regno della follia;
  • Sendero: è un horror/survival cileno diretto da Lucio A Rojas e racconta la storia di Ana, una studentessa universitaria che, insieme agli amici, va a trascorrere il fine settimana in una casa di campagna sperduta nell’area centrale del Cile. Nel corso del viaggio, i giovani vengono rapiti da una strana famiglia che lavora per un’organizzazione legata a potenti gruppi politici della regione.

Domenica 16 dicembre:

  • Lockup – Chain linked: serie di documentari che racconta le storie di vari detenuti grazie a filmati dietro le quinte e visite in diverse prigioni.

Commenti

commenti