First Man: la prima polemica arriva direttamente dagli USA. Ecco di cosa viene accusato Ryan Gosling [VIDEO]

Il nuovo progetto di Damien Chazelle, conosciuto per La La Land è stato presentato come film d’apertura durante la 75 esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia. Nonostante il film abbia riscosso successo alla presentazione ufficiale, First Man è stato colpito da alcune critiche, che arrivano direttamente dagli USA. A guidare la polemica è il repubblicano Marco Rubio che ha così “colpevolizzato” Ryan Gosling dichiarando: l’attore “non guarda la bandiera issata sulla Luna”. L’attore infatti viene accusato di essere poco patriottico all’interno di un film che, come ricordano i figli di Neil Armstrong, “è una storia umana e universale”. Il regista è subito intervenuto nella questione difendendo il suo film: “In ‘ First Man’ mostro la bandiera americana sulla superficie lunare, ma il momento in cui è stata fissata fa parte di diversi episodi della missione Apollo 11 su cui ho scelto di non soffermarmi”. Poi ha continuato, per “rispondere alla domanda di sapere se c’è un messaggio politico, la risposta è no”.

Video credits Universal Pictures International

Commenti

commenti