Pirati dei Caraibi: Johnny Depp in crisi, potrebbe non essere lui Jack Sparrow

I gravi problemi personali dell’attore Johnny Depp stanno minacciando la sua carriera cinematografica e dopo il ritiro del film “City of lies”, potrebbe perdere anche il suo ruolo nella saga “Pirati dei Caraibi”. 

Tra pochissimo partiranno le riprese del sesto capitolo della celebre saga Pirati dei Caraibi, che potrebbe non rivedere Johnny Depp nei panni del capitano Jack Sparrow. Secondo gli ultimi rumors, infatti, sembra che la Disney è già al lavoro sul nuovo film e non è prevista la partecipazione dell’attore statunitense. Ma non è l’unica apparizione sfumata per Johnny Depp, la Global Road Entertainment avrebbe infatti cancellato  City of Lies, film la cui uscita era prevista per il 7 settembre e dove nel cast doveva esservi anche Depp.

Insomma, sembra proprio che Johnny Depp stia passando un brutto periodo a livello professionale. Da quello che appare, le accuse di violenza che gli sono piombate addosso (tra cui anche quelle della moglie Amber Heard), i problemi economici e i delicati problemi personali che ho hanno fatto dimagrire moltissimo, apparendo quasi irriconoscibile, stanno mettendo seriamente in repentaglio la sua grandiosa carriera cinematografica, e Hollywood non gli sta di certo andando incontro.  Il film City of Lies è basato sul libro di Randall Sullivan “LAByrinth” e racconta la corruzione nella polizia di Los Angeles nei tardi anni ’90 e ripercorre l’omicidio di due grandi nomi del rap statunitense, Notorious B.I.G. e Yupac Shakur. La storia segue in particolare le indagini del detective Russell Poole, interpretato da Depp, e del giornalista Jack Jackson.

Adesso tutti della serie di film Pirati dei Caraibi e dell’attore Johnny Depp sono col fiato sospeso, in attesa di scoprire come andrà a finire questa storia e quale sarà il futuro della saga, ma anche dell’attore sempre più in crisi.

johnny depp

 

Photo Credits Facebook

 

Commenti

commenti