Freud: la nuova serie tv Netflix. Ecco di cosa parla

Arriva una nuova serie tv ad arricchire il catalogo di Netflix. Si tratta di “Freud”, la serie tv incentrata sullo psicanalista austriaco che combatterà il crimine attraverso le sue teorie. Scopriamo di più.

Tra le grandi novità nel catalogo Netflix troviamo senza dubbio “Freud”, una nuova serie tv che già si anticipa piena di sorprese e molto intensa. La serie tv si incentrerà sulla vita di Sigmund Freud, lo psicoanalista austriaco che combatterà il crimine proprio grazie alle sue teorie.

Il colosso dello streaming ha annunciato che distribuirà insieme a ZDF Enterprises la serie tv di genere thriller che immagina il fondatore della psicoanalisi Sigmund Freud usare le sue tecniche rivoluzionarie per rintracciare un serial killer nella Vienna del XIX secolo. La serie sarà prodotta in Austria, sarà divisa in 8 episodi e racconterà la storia del giovane Sigmund, uno psicanalista ancora inesperto che deciderà ben presto di unire le forze con la nota medium Fleur Salomé e un veterano di guerra (nonché poliziotto di quartiere) Alfred Kiss, al fine di catturare uno spietato assassino che gira per le strade di Vienna nel 1886. Lo stile mescolerà una classica ambientazione ottocentesca con un look contemporaneo, creando un mix che si anticipa interessante.

La data di pubblicazione non è stata ancora ufficializzata ma sembrerebbe che le riprese inizieranno nel corso del prossimo autunno. Tra le altre novità della prossima stagione troviamo anche Kaos, basata sulla mitologia greca. La sinossi ufficiale della serie parla di “una rivisitazione dark-comica e contemporanea della mitologia greca, che esplora i temi della politica di genere, del potere e della vita negli inferi”. Nel frattempo, l’offerta Netflix propone per il mese di luglio: il ritorno della sesta stagione di Orange is The New BlackBrodertownFinal SpaceChiamatemi Anna e El Chapo (LEGGI ANCHE: NETFLIX, LE SERIE TV E I FILM PREVISTI PER LUGLIO).

Freud: la nuova serie tv Netflix. Ecco di cosa parla

Photo credits Facebook

Commenti

commenti