Netflix accusato di pedopornografia: cosa sta succedendo? [VIDEO]

Il servizio streaming Netflix è sotto accusa. Secondo alcuni utenti una scena davvero strana e controversa sta minando l’integrità della piattaforma. Un nuovo film, lanciato da poco dal titolo “Desearás al hombre de tu hermana” e tradotto in inglese con”Desire” ha scatenato accuse di pedopornografia. Ecco cosa sta succedendo.

Netflix è sotto accusa. La piattaforma streaming utilizzata da milioni di utenti è stata accusata di pedopornografia. La scena controversa che avrebbe mosso delle accuse davvero scioccanti sarebbe del film argentino dal titolo “Desearás al hombre de tu hermana” tradotto in inglese con “Desire“. A riportare la notizia è PJMedia, il quale racconta con minuzia lo scandalo che sta sconvolgendo Netflix.

Il film ha degli importanti e chiari risvolti a tinte erotiche e fin qui nulla di male, l’accusa shock che riguarderebbe la diffusione di immagini pedopornografiche però porterebbe Netflix all’interno dell’occhio del ciclone. Una, in particolare, la scena che più di altre ha scatenato l’indignazione e la rabbia di alcuni utenti. Le due protagoniste bambine si vedono giocare mentre fanno la lotta con i cuscini, per poi iniziare a cavalcarli. Una di loro, però, inizia a strusciarsi sul cuscino fino a provare piacere. Questa dinamica è stata definita decisamente sconvolgente e non sono mancate ovviamente le polemiche da parte degli utenti, che hanno mosso le loro denunce contro produzione, regista e canale di distribuzione.

Non solo Netflix, ma lo stesso regista Diego Kaplan è stato messo sotto accusa nel suo paese. E su Facebook c’è addirittura chi scrive: “Sembra solo a me che vogliano far passare la pedofilia come un orientamento sessuale socialmente accettabile?”. Dopo le segnalazioni da parte degli utenti, il film e le immagini sono finite nel mirino dell’FBI statunitense e probabilmente scatterà presto la censura. La sequenza è stata attaccata anche da Megan Fox che ha dichiarato di aver segnalato il caso al National Center for Missing and Exploited Children: “Netflix sta violando la legge distribuendo pedo-pornografia, perché la bambina in questione sta chiaramente masturbandosi e questo va oltre le regole che riguardano i contenuti “suggestivi””. Nel frattempo è anche arrivata la risposta di Kaplan alle accuse, il regista ha chiarito così: “Desire è un film. Quando vediamo uno squalo mangiare una donna sul grande schermo, nessuno pensa che la donna sia realmente morta o lo squalo sia reale. Lavoriamo in un mondo di finzione e, prima di essere un regista, sono un padre. Ovviamente questa scena è stata filmata usando un trucco, rappresentato dal fatto che le ragazzine stavano copiando una scena di cowboy tratta da un film di John Ford. Non hanno mai capito quello che stavano facendo, stavano semplicemente copiando quello che stavano vedendo sullo schermo. Nessun adulto ha interagito con loro, tranne l’acting coach. Tutto è stato realizzato con l’attento controllo delle loro madri. Visto che sapevamo che questa sequenza avrebbe potuto causare qualche controversia, c’è un Making of che svela come è stata girata la scena. Tutto lavora nella mente degli spettatori e il modo in cui pensate sia girata questa sequenza dipenderà dal vostro livello di depravazione”.

Netflix accusato di pedopornografia: cosa sta succedendo? [VIDEO]

Video & photo credits Facebook

 

 

Commenti

commenti