Cannes 2018: annunciato il vincitore della Palma d’Oro

Dopo 10 giorni all’insegna del grande cinema, si è decretato il vincitore della Palma d’Oro al Festival di Cannes 2018. Ecco il nome del film che ha vinto l’ambito premio della kermesse sulla Croisette.

Dopo 10 giorni all’insegna del grande cinema e la proiezione di grandi nuovi titoli che arricchiranno la stagione cinematografica internazionale, è stato decretato il vincitore dell’ambita Palma d’Oro. La giuria presieduta da Cate Blanchett ha deciso che il miglior film in concorso alla 71 esima edizione del Festival di Cannes è il regista giapponese Kore-Eda Hirokazu per Manbiki Kazoku

Sicuramente questa edizione è stata diversa dalla precedenti, il presidente Thierry Frémaux aveva deciso di apportare grandi cambiamenti alla kermesse a partire dalla messa al bando dei film Netflix e dei selfie durante i red carpet. Nonostante i suoi stravolgimenti, il Festival si è aperto in nome delle donne soprattutto dopo gli scandali sessuali che hanno coinvolto diversi nomi del cinema americano e non solo. Momento davvero incredibile è stata la “marcia” delle donne di #MeToo, il movimento statunitense che è nato a seguito delle accuse contro l’ex produttore Harvey Weinstein.

L’Italia è stata protagonista grazie a tre film, due in concorso e uno al Un Certain Regard. Sia Dogman di Matteo Garrone sia Lazzaro felice di Alice Rohrwacher hanno riscosso grande successo presso il pubblico presente alle loro presentazioni. Marcello Fonte, protagonista di Dogman, ha vinto il premio per la migliore interpretazione maschile e Lazzaro felice della Rohrwacher ha vinto in ex equo il premio per Miglior sceneggiatura. Grande ospite della serata Roberto Benigni che ha intrattenuto la platea con la sua solita ironia. Di seguito tutti i vincitori della 71 esima edizione del Festival De Cannes 2018.

LEGGI ANCHE: FESTIVAL DE CANNES 2018: L’ELENCO DI TUTTI I VINCITORI

Cannes 2018: annunciato il vincitore della Palma d'Oro

Kore-Eda Hirokazu – vincitore della Palma d’Oro 2018

Photo credits Facebook

 

Commenti

commenti