Arrestato a Tokyo il figlio di Marcello Mazzarella: l’appello dell’attore

Piero Vincent Mazzarella, figlio ventisettenne dell’attore siciliano Marcello, è stato arrestato a Tokyo per aver investito in bicicletta una donna, che ha riportato la frattura dell’ischio (un osso del bacino). Il ragazzo si è fermato e ha prestato soccorso alla donna, ma dal 2 maggio scorso è detenuto nella caserma di Ikegami dove ora rischia una condanna a cinque anni per lesioni. Ecco l’appello lanciato dal padre, l’attore siciliano Marcello Mazzarella…

Piero Vincent Mazzarella, figlio dell’attore siciliano Marcello Mazzarella, è detenuto in carcere nella caserma di Ikegami dopo aver investito in bicicletta a Tokyo una donna, che nell’impatto ha riportato la frattura dell’ischio (un osso del bacino). Il ragazzo, 27 anni, si è fermato e ha prestato soccorso alla donna, ma è stato arrestato. Ora, rischia una condanna a cinque anni per lesioni.

Ad accendere i riflettori sulla situazione del ragazzo, dalle pagine de ‘La Repubblica’, è il padre Marcello Mazzarella. Lo scorso 2 maggio, a 8 giorni dal ritorno del figlio dalla vacanza in Giappone, l’attore siciliano ha ricevuto la telefonata che lo informava dell’arresto del ragazzo.

Ecco il racconto dell’attore siciliano, di origini trapanesi: “Non riesco a comunicare con mio figlio, mi dicono che sta bene, che mangia, ma sono molto preoccupato. Sono in contatto con la Farnesina, con l’ambasciata italiana a Tokyo, con l’avvocato e, nel frattempo, mi aggrappo con tutte le mie forze all’assicurazione che mio figlio aveva stipulato proprio prima di partire. Basterebbe che intervenisse immediatamente, risarcisse la signora per i danni subiti e mio figlio tornerebbe libero. Se fosse una questione di denaro, risolverei tutto. Ma io non so neanche quanto pagare e a chi. Le assicurazioni sono utili, ma spesso ci si affida a quelle online, con numeri di telefono ai quali non risponde mai nessuno. Mentre adesso vorrei solo che questo incubo finisse prima possibile”.

Photo credits: Facebook

Commenti

commenti