Box Office Italia: Escobar – Il fascino del male conquista il pubblico italiano

La classifica dei film più visti al cinema nel weekend appena trascorso vede al primo posto Escobar – Il fascino del male con protagonisti Javier Bardem, nel ruolo di Pablo Escobar, e Penélope Cruz. Scende alla seconda posizione Rampage – Furia animale.

Il Box Office Italia vede al primo posto delle classifica del weekend un nuovo film, stiamo parlando di Escobar – Il fascino del male. La pellicola con protagonisti Javier Bardem e Penélope Cruz ha conquistato il pubblico italiano incassando in soli tre giorni di programmazione € 243.094. Scende alla seconda posizione Rampage – Furia animale. Al terzo posto troviamo, invece, Earth – Un giorno straordinario.

Quarta posizione per Io sono tempesta, il film con Marco Giallini che ha incassato € 76.287 nel solo fine settimana; quinta posizione per Il tuttofare, un’altra commedia italiana che si attesta tra i film più visti e apprezzati della Top 10. Ghost Stories invece si attesta alla sesta posizione con € 42.342 di incassi.

Settima posizione per il film di Steven Spielberg Ready Player One che rimane presente in classifica da diverse settimane. Ottavo posto per Molly’s Game, il film che racconta la storia sorprendente di Molly Bloom, organizzatrice di poker illegale, ha incassato € 39.613. Resiste in classifica anche Nella tana dei lupi che si ferma alla nona posizione. Ultimo posto della Top 10 spetta a Sherlock Gnomes, il film d’animazione di Gnomeo e Giulietta che fa un totale di 6.337 presenze in sala.

Ecco la Top 10 dei film più visti al cinema nel weekend del 22 aprile:

  1. Escobar – Il fascino del male: €  243.094;
  2. Rampage – Furia animale: € 127.897;
  3. Earth – Un giorno straordinario: €  84.311;
  4. Io sono tempesta: € 76.287;
  5. Il tuttofare: € 54.852;
  6. Ghost Stories: € 42.342;
  7. Ready Player One: € 41.602;
  8. Molly’s Game: € 39.613;
  9. Nella tana dei lupi: € 38.932;
  10. Sherlock Gnomes: € 37.320.

Box Office Italia: Escobar - Il fascino del male conquista il pubblico italiano

Photo credits Facebook

 

Commenti

commenti