Christian De Sica contro Super Vacanze di Natale: “è una sciocchezza”

L’attore icona dei cinepanettoni, Christian De Sica, non è affatto convinto del progetto Super Vacanze di Natale prodotto da Filmmauro.

Arriverà nei cinema il prossimo 14 dicembre Super Vacanze di Natale, un film che racchiude 35 anni di cinepanettoni in un divertente omaggio al genere diretto da Paolo Ruffini e prodotto dalla Filmauro di Luigi e Aurelio De Laurentiis.

Nonostante sia – insieme a Massimo Boldi – uno dei volti iconici delle commedie natalizie “all’italiana” nate  agli inizi degli anni ’80 proprio grazie a un’intuizione di Aurelio De Laurentiis, Christian De Sica non sembra affatto convinto di questo mash-up.

L’attore, infatti, ha dichiarato al settimanale Chi: “ci sono rimasto male perché Aurelio neanche ci abbia avvertito, dopo 32 anni poteva dircelo. Io non ho neanche visto il film perché è proprio una sciocchezza, quegli spezzoni si possono vedere gratis su YouTube, basta digitare ‘The best of Christian De Sica’ o ‘The best of Massimo Boldi’”.

A quanto pare, quindi, De Sica non è per nulla entusiasta della scelta fatta da De Laurentiis principalmente in quanto Super Vacanze di Natale “è stato fatto con film vecchi. Ho sempre detto che, se ci fosse stata una buona idea, avremmo potuto tornare insieme. Ma così, senza dircelo, ha fatto una sciocchezza. Poteva chiedercelo. Gli avremmo detto di no”.

Christian De Sica, inoltre, si ritroverà a scontrarsi con se stesso in quanto – sempre il 14 dicembre – esordirà nelle sale l’ultima discussa fatica di Fausto Brizzi, Poveri ma ricchissimi, di cui è tra i pritagonisti. E proprio a proposito nel cineasta Brizzi, di recente al centro di uno scandalo sulle molestie sessuali, De Sica ha asserito: “è un mio amico, lo conosco da anni: sono molto dispiaciuto e addolorato, spero solo che le cose si chiariscano”.

Photo Credits: Filmauro

Commenti

commenti