Stranger Things 2 potrebbe deludere, ma solo per un attimo

Il regista di Stranger Things 2 avverte i fan “siamo felici di fare cose che vi deluderanno i fan, ma alla fine sarete più soddisfatti”

La seconda stagione di Stranger Things verrà rilasciata su Netflix il prossimo 31 ottobre ma, in attesa del ritorno dei ragazzi più amati della nuova serialità, il regista dello show Shawn Levy ha rilasciato una particolare dichiarazione.

Il cineasta, infatti, ha ammesso che la seconda stagione della serie non farà nulla per compiacere gli appassionati, anzi. In una sua recente dichiarazione, infatti, Levy ha asserito: “siamo contenti di fare cose che potrebbero deludere i fan, ma credo che alla fine saranno più soddisfatti cosi… Per esempio, c’è una cosa che mi è stata chiesta centinaia di volte: la gente vuole sapere se Barb è ancora viva, gli spettatori prentendono che sia viva, ma non credo che vogliate veramente questo…Un sacco di gente, anche persone famose, sono venute da me e mi hanno chiesto ’Barb tornerà, vero?’  e io ‘No. L’avete visto. Aveva una creatura che le usciva dalla bocca! Non credo che si possa tornare!'””

A quanto pare, quindi, la seppur labile speranza che la povera Barb sia ancora in vita va messa da parte anche se lo stesso Shawn Levy ammette di aver capito che la passione per questo personaggio nasce dal fatto che molti di noi si sono sentiti, una o più volte nella vita, come lei. Oltre alla brutta notizia che del personaggio di Barb non sentiremo più parlare, Lewy ha anche promesso che Stranger Things 2 sarà davvero una serie eccezionale, soprattutto per gli amanti dell’horror: “le minacce per Hawkins e per i nostri personaggi saranno più gravi e dark, molto più spaventose. Chi ha trovato la prima stagione troppo orrorifica, forse verrà terrorizzati. La cosa che posso dirvi è che ce l’abbiamo messa tutta.”

Photo Credits: Netflix

Commenti

commenti