Netflix, amara sorpresa: limita il download di film e serie tv

La decisione di Netflix di offrire ai suoi utenti la possibilità di scaricare offline film e serie tv del suo catalogo per poterli vedere anche in assenza di connessione era stata accolta come una rivoluzione storica. Ora la sorpresa: l’azienda limita il numero di download di un singolo contenuto da parte dell’utente. Ecco come funziona il sistema…

Amara sorpresa per gli utenti di Netflix, che avevano esultato alcuni mesi fa alla notizia della decisione dell’azienda di offrire la possibilità ai suoi utenti di scaricare film e serie tv del suo catalogo per poterli vedere anche in assenza di connessione: la piattaforma, infatti, limita il numero di download di un singolo contenuto da parte dell’utente.

Ogni volta che un utente riscarica il medesimo film o la stessa puntata di una serie tv (il contenuto ha una scadenza entro la quale può essere visionato offline, poi dovrà essere nuovamente scaricato per poter essere visto), un contatore invisibile aumenta fino a quando l’applicazione informerà l’utente che gli resta solamente un’ulteriore possibilità di download entro un certo periodo (in genere un anno dalla data del primo download). Raggiunto il limite (secondo le testimonianze degli utenti che hanno ricevuto l’avviso, il numero di download ‘in serie’ consentiti oscilla tra 4 e 5), il film o la puntata della serie tv non potranno più essere scaricate fino al nuovo via libera.

Il limite di download entro un determinato periodo di tempo potrebbe non essere, però, una decisione presa su iniziativa di Netflix: a limitare il numero di volte in cui è consentito scaricare i contenuti del catalogo potrebbe essere stato proprio chi detiene i diritti di tali contenuti. Intanto, però, sui social network monta la protesta per la mancanza di chiarezza di Netflix, che rende consapevoli gli utenti dell’esistenza di questo limite solo a ridosso dello stop.

Photo credits: Twitter

Commenti

commenti