Grey’s Anatomy 13×21: “Don’t Stop Me Now” riassunto

Ecco cosa è successo nell’episodio 13×21 di Grey’s Anatomy dal titolo “Don’t Stop Me Now”.

La puntata di Grey’s Anatomy andata in onda ieri, giovedì 27 aprile, oltreoceano si apre con Meredith in grande crisi: il medico, infatti, non ce la fa più a mentire a Maggie e vuole dirle tutta la verità sul suo rapporto con Nathan coinvolgendo nel suo personale flusso di coscienza  anche Alex.

Durante una conferenza stampa, nella quale Meredith e Nathan vengono idolatrati dalla stampa per il grande eroismo che hanno dimostrato sull’aereo, Riggs mette subito in chiaro che la vera eroina è stata la Grey. Le parole de cardiochirurgo e le tenere carezze che il dottore fa a Meredith aprono finalmente gli a Maggie che inizia a capire che qualcosa è successo ben prima che la sua sorellastra riesca a chiarirsi…

Capita la situazione, Meredith prova a parlare con la sorellastra ma lei la evita fino a che, in uno degli sgabuzzini dell’ospedale la Grey non riesce a comunicare con la sorella e, tra le lacrime, le  svela che la storia fra lei e Nathan è nata prima del matrimonio Owen e Amelia. All’inizio Maggie prende la verità nel peggiore dei modi ma sul finale della puntata sembra che le cose tra le due siano, più o meno, come prima.

Nell’episodio, inoltre, i medici di Seattle affrontano due casi medici molto particolari e in particolare uno vede come pazienti Veronica e Jeremy, due personaggi già noti ai fan del medical drama. Veronica è incinta ma è malata di cancro. La sua storia è molto toccante, soprattutto per Amelia che vede morire Veronica proprio tra sue le braccia.

La Bailey, invece, per tutto l’episodio porta avanti la sua personale missione di salvare il matrimonio di Catherine e Richard e, miracolosamente, sembra riuscirci.

Photo Credits: ABC

Commenti

commenti