Pedro Almodovar sarà il presidente della giuria del Festival di Cannes 2017

Un veterano della Croisette ed un regista sempre molto apprezzato della kermesse: Pedro Almodovar sarà il Presidente di Giuria del prossimo Festival di Cannes.

L’ennesimo ritorno sulla Croisette di un regista spagnolo che ha incantato il mondo: Pedro Almodovar sarà infatti il Presidente di Giuria della 70esima edizione del Festival di Cannes, e sarà lui insieme alla commissione ad assegnare le tanto ambite Palme D’Oro ai migliori protagonisti del panorama del cinema globale. La notizia fa bella mostra di sè sul sito internet del Festival con queste parole: “La belle histoire d’Almodovar à Cannes”, la bella storia di Almodovar a Cannes. Il regista 67enne, che prende il testimone dal realizzatore della saga di Mad Max, l’australiano George Miller, si è detto, in un comunicato, “molto onorato” e “riconoscente” di guidare la kermesse.
Icona del cinema spagnolo, regista e sceneggiatore popolare in tutto il mondo, Almodovar è un fedelissimo della rassegna francese: 5 dei suoi film sono stati in concorso a Cannes, mentre La Mala Educacion fu il film d’apertura 2004.

“Nel 1992, Almodovar arriva sulle passerelle rosse del Festival di Cannes come membro della giuria dei lungometraggi, sotto la presidenza di Gerard Depardieu – si legge ancora sul sito internet -, è l’inizio di una bella storia, che lo vedrà tornare per presentare sei film, vincere un premio per la sceneggiatura, un premio d’interpretazione collettiva per le sue attrici e un premio per la scenografia”. Il cineasta spagnolo ha spesso presentato i suoi film sulla Croisette, ma non ha mai ottenuto il premio più ambito, la Palma d’Oro. In quasi quarant’anni di lavoro e con 20 pellicole all’attivo. Quindi nonostante tutto il dovuto riconoscimento è arrivato in veste di Presidente di Giuria, per colui il quale ha rivoluzionato il modo di fare il cinema in Spagna e dando al suo paese una sequela di volti nuovi e di sfaccettature che vanno dal drammatico al grottesco che rendono il paese iberico nella più totale globalità delle sue multiple forme.

Commenti

commenti